TUTTO DIPENDE DA QUALE PUNTO GUARDI IL MONDO di A. Ingenito e M. Dell'Acqua.

Minù è un'uccellina, vorrebbe volare ma non può perché è chiusa in una gabbia.

Diciamo che Minù è nata in gabbia ma, osservando dalla finestra i suoi simili svolazzare liberi, vorrebbe anche lei sentirsi libera. Se un giorno il suo padroncino lasciasse aperta la porta della gabbia?

Minù potrebbe spiccare un bel volo.


Alberto Ingenito.



POI



Un gatto m'ha raccontato che Minù, quando le notti sono tiepide e chete, apre la porticina con il suo beccuccio e vola nei dintorni della casa e poi rientra per non creare dispiacere al suo padroncino. Non vuole si sappia, è fatta così.

Una di queste notti incontrò una anziana civetta molto saggia che dopo aver ascoltato il suo discorso circa la parola "Libertà" le disse: "Dolce Minù, nessuno di noi è libero, siamo tutti nella stessa gabbia e ognuno ha la sua piccola tana particolare".

Milù, infastidita, chiese: "Perché tu puoi arrivare fin dove vuoi ed io no?"

La risposta fu: "Cara dolce piccola e giovane Minù volare non è svolazzare...

Volare non è fuggire, volare è ritornare come fai tu."

Minù, con gli occhi verso l'alto, non convinta ma pensierosa, fece ritorno frettolosamente nella sua piccola gabbietta per evitare che il suo padroncino al risveglio si sentisse solo e smarrito.

Solo qualche giorno dopo, perché dopo quell'incontro si susseguirono furiosi temporali, uragani e forti venti, tornò dalla vecchia civetta e la guardò fissamente nei grandi occhi e la civetta disse: "Ciao Minù, dimmi" e Minù replicò: "Beh, credo di doverti dire che..."

La civetta con un sorriso delicato: "Che...?".

Minù dopo un gran respiro e una breve pausa ma sempre guardandola negli occhi come per sfida: "...Grazie!"

E volò via!


Marco Dell'Acqua.



Disegno di Pablo Picasso

38 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti