PERICOLO DELLE ALTEZZE di V. FRANCESE

di Donato Salerno


È un racconto presente in “Lucide ossessioni” di Valeria Francese, Roberta De Tomi e Claudia Barbarano.

Ho deciso di recensire il libro dividendo la recensione in tre parti, come i racconti in esso presenti.

Il racconto è scritto da Valeria Francese, docente di storia e filosofia, scrittrice, poetessa e libera pensatrice di Salerno.

La storia, pregna di simbolismo e divisa in tre giornate (leggendola capirete il perché), mi ha ricordato “Cronaca di una morte annunciata” di Márquez con la costante tensione di un delitto di cui siamo a conoscenza dall’inizio; subito, si notano riferimenti biblici, attraverso un viaggio nella mente della protagonista e del suo avversario, l’eterna lotta tra il bene e il male, tra la luce e l’oscurità. Con questo viaggio scopriamo come una donna possa diventare pericolosa.

La prima giornata disorienta il lettore, è caotica e va analizzata per bene, una conoscenza del simbolismo biblico aiuta ad apprezzare a fondo questo capitolo; nelle altre due giornate prende forma il tutto, si inizia a giocare a carte scoperte.

In sintesi, una storia che va letta tutta d'un fiato, così da poter apprezzare il cambiamento annunciato e assaporare il terrore che pervade la donna.





Disegno di Salvatore Criscuolo

35 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti