IL MARE di Francesco Palladino


Rivedo il mare,

Lucente,

largo,

immenso.


Sullo sfondo delle piccole barche, minute;

Sembrano che galleggino sull'acqua cheta,

Perché tanta bellezza? Mi domando?

La risposta me la restituisce

lo stesso mare

maestoso,

prezioso.

Bellissimo.


L'acqua che ammiravo durante quella gita mi nutrì. Sì.

Mi nutro d'acqua,

l'elemento più puro che

la natura ci abbia donato.


Sullo sfondo dei rami,

verdi,

cadenti come riccioli di capelli,

sembrano fare da cornice alle onde

mormoreggianti

nella vasta piena distesa del mare.


È il mare, vuol dire amare?

Si, mi rispondo amare è ciò che desidero!

È il mare, come ah mare, mare!


Francesco Palladino





47 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti